Mexica

Mexica è il terzo capitolo di una trilogia di giochi ideati da Michael Kiesling e Wolfgang Kramergli, gli altri due titoli della collezione sono Tikal (1999) e Java (2000).  Mexica è un gioco con meccaniche di piazzamento e maggioranza, ha un regolamento semplice e sottile che lo rende adatto a tutti.

La prima edizione del gioco risale al 2002 e fù curata dalla Ravensburger e dalla Rio Grande. Il gioco nondistribuito direttamente in Italia ed era possibile acquistarlo esclusivamente d’importazione.

Perché Mexica?

Perché Mexica è parte della trilogia più famosa di giochi in scatola. Perchè è un gioco partorito dalla mente di due tra i migliori autori tedeschi e perchè semplicemente amiamo questo gioco!

Ok, allora… perchè rieditarlo?

Ecco alcuni semplici motivi che ci hanno convinto a partecipare al progetto.

  • Mexica non è mai uscito ufficialmente in Italia … ed era una lacuna da colmare.
  • Forse si tratta del gioco più incompreso della trilogia … e chiaramente non se lo merita.
  • Acquistare Mexica era diventato praticamente impossibile, è giusto che sia a disposizione anche alle nuove generazioni di giocatori.
  • Dopo 13 anni, Mexica aveva bisogno di un restyling generale ed ora può vantare dei materiali davvero fichissimi!
  • Infine, ma non meno importate, perchè è un gioco estremamente elegante nella sua semplicità di regolamento, ma che offre un’esperienza di gioco ad altissimi livelli, dei fattori sempre più rari nel campo ludico odierno.
panoramica

In sintesi

Nel 1325, con l’avverarsi di un’antica profezia, gli Aztechi decisero di costruire Tenochtitlan, la città che deventerà la capitale del loro impero. Tu impersoni un “Pilli Mexica”, un nobile intento ad accattivarsi il favore dell’imperatore partecipando alla costruzione della città.
Usa saggiamente i tuoi punti azione per costruire distretti, scavando canali di navigazione, costruendo ponti e per contrastare i piani dei tuoi avversari! Costruisci templi per aumentare il tuo prestigio e diventare così il favorito dell’imperatore!

Le meccaniche di gioco

Mexica si basa su un sistema di punti d’azione. Ogni giocatore ha sei punti azione per turno che verranno utilizzati per eseguire diversi tipi di azioni: spostare il proprio Pilli Mexica, costruire canali, erigere templi, costruire ponti, ecc.

Dalla strategia alla tattica! Durante una partita ci saranno da cogliere le opportunità lasciateci dagli avversari, ma il numero di azioni è limitato e spesso bisognerà scegliere la strada più proficua, portare avanti la nostra tattica di gioco o sfruttare strategicamente l’opportunità del momento?

Interattività! Mexica è un gioco di maggioranza! Sarà possibile bloccare gli altri giocatori per rallentare i loro movimenti, modificare quartieri non fondati, ottenere il maggior valore spirituale con una mossa inaspettata…preparatevi ad una certa tensione attorno al tavolo!

Gestione! Il gioco si svolge in due diversi periodi con un numero limitato di templi a propria disposizione. Bisogna prestare la massima attenzione ed evitare non costruire templi ovunque ed in qualsiasi momento.

La fortuna? In Mexica nulla è lasciato al caso ed il fattore “C” (C di fortuna ovviamente) è totalmente assente.

Cosa è cambiato in questa edizione? I materiali sono stati portati ad un livello qualitativo eccellente, il regolamento rimane invariato ma è stato totalmente riscritto rendendolo più semplice e chiaro, includendo in esso tante “faq” raccolte negli anni e aggiungendo una variante per le partite a due giocatori approvata dagli autori.

I Templi

Ci sono 72 templi nel gioco, 18 per ogni giocatore. Nell’edizione del 2002 erano in plastica, con colori che non si avvicinavano per nulla a quelli di un tempio reale, rendendo difficile immergersi nel gioco. Nella nuova edizione invece i templi sono stati creati in resina piena, con colori molto più accattivanti e realistici, una qualità dei dettagli elevatissima e posizionare sul tabellone uno di questi nuovi templi provoca una reale sensazione di soddisfazione.
Ecco un’immagine che mostra il miglioramento dei materiali:

templi

Ed ecco tutti i colori e le dimensioni disponibili nel gioco:

templi2

I Ponti

Un altro aspetto importante del gioco è sicuramente la costruzione e lo spostamento dei ponti. Sono essenziali per lo sviluppo della propria strategia e spesso ci salvano dai tranelli degli avversari.

Durante una partita i ponti vengono continuamente utilizzati e necessitavano quindi di un “upgrade” che ne migliorasse la praticità e l’aspetto visivo, ed ecco il risultato finale:

ponte

I Canali

Sono il cuore del gioco, grazie ai canali possiamo delimitare i nuovi distretti e rovinare i piani degli avversari. Anche in questo caso le tessere dei canali sono state migliorate, grazie ad un cartone più spesso e alle nuove illustrazioni di Christophe Swal!

I Pilli Mexica

Ci rappresentano durante la partita e non possiamo essere associati ad un’anonima pedina! Ecco perchè sono stati creati dei nuovissimi meeple, originali, più contestualizzati.

pilli

Ed eccoli qui in tutta la loro bellezza, i meeple dei Pilli Mexica nei vari colori disponibili nel gioco:

05-PILLI2

La plancia di gioco

Non ci sono sostanziali differenze con la plancia della precedente edizione ma è stata migliorata sia nel materiale che nella grafica con l’utilizzo di dettagli e colori più vivaci e realistici.

plancia